Inattaccabile Fortezza! Rievocazione Storica in costume domenica 29 agosto


Bookmark and Share

Sfila il Corteo dei Landi ed è festa! Giocoleria, sbandieratori e campo d’arme. Tiro con l’arco per tutti e Torneo degli Arcieri “Landi contro Pallavicino”, sibille, rito dell’investitura feudale e tante sorprese per grandi e piccoli…

E’ tempo di festeggiamenti alla Corte dei Landi a Bardi dove, domenica 29 agosto è in programma una grande rievocazione storica in costume dalla piazza d’arme, cuore del possente maniero, fino al rivellino che si apre sul caratteristico borgo medievale.

Nel cuore del Castello va in scena “Inattaccabile Fortezza”, una giornata tematica – ambientata tra le fine del XIII secolo e l’inizio del XIV – dove si susseguiranno animazioni, giochi, spettacoli di sbandieratori, rappresentazioni di duelli e addestramento militare, didattica per ragazzi, avvolti da atmosfere e melodie ispirate all’epoca di dame e cavalieri.

L’evento – organizzato da Ati Cooperativa Parmigianino di Fontanellato e Cooperativa SocioCulturale di Venezia in collaborazione con l’Associazione “Porta S. Francesco” di Parma con il coordinamento del suo presidente Fabio Bernazzoli – si svolge dalle 11 alle 18.30: per l’occasione i turisti e i visitatori avranno la possibilità unica di vivere da protagonisti la Fortezza di Bardi, come in un viaggio sospeso nel tempo, in quei secoli di un Medioevo luminoso che segnò la storia della Val Noveglia.

Con un unico biglietto d’ingresso (costo 10 euro) il Castello apre le porte e vi accoglie in un angolo di storia a 625 metri sul livello del mare. Ronde e presidi di fanti con armi in asta, fedeli arcieri e nobili cavalieri vi trasporteranno nell’epoca feudale a difendere una fortezza esempio raro dell’architettura medievale.

Alle 11 la manifestazione prende avvio con l’esibizione dei giocolieri pronti a incantare grandi e piccoli con l’abilità delle mani che da sempre li connota. Un banco didattico con giochi da tavolo e altre curiosità dell’età di mezzo stupirà i bambini, abituati oggi a ben altri giocattoli: scoprirete oggetti in legno e metallo che solleticano la fantasia.

Alle 11.30 si snoda il Corteo Storico con partenza dalla piazza d’armi all’interno della Fortezza fino al piazzale, all’altezza del rivellino: il casato dei Landi sfila con lieve passo e invita tutti alla festa di giochi di corte all’interno della roccaforte. Uno spettacolo con musici e sbandieratori allieterà gli ospiti regalando emozioni. Alle 12.10 è in carnet l’esibizione degli Arcieri di “Porta San Francesco” con possibilità di provare a maneggiare arco e frecce anche per il pubblico. Verrà allestito, infatti, un campo di tiro con l’arco nella piazza d’armi. Ci sarà la possibilità di pranzare nei ristoranti, locande, bar e agriturismi del paese e delle frazioni (costo a parte in base ai menù scelti). Si riprende l’animazione medievale alle 14.30 con I Giocolieri del Lupo.

Alle 15.15 si alza il sipario sul Corteo Storico pomeridiano con la Famiglia Landi – proprietaria del feudo bardigiano per quattro secoli – accompagnata da cortigiani e illustri ospiti. La partenza è di nuovo dalla piazza d’armi all’interno della Fortezza per arrivare a Piazza Vittoria, davanti alla parrocchiale del paese, con breve spettacolo degli sbandieratori della Contrada di Monticelli di Quattro Castella e ritorno della nobile dinastia in castello. Qui, infatti alle 16.30 è atteso un rito: l’investitura feudale, accompagnato dallo squillo delle chiarine nella piazza d’arme. Alle 17.15 si accende il Torneo degli Arcieri: Landi contro Pallavicino. Resta allestito il campo di tiro con l’arco. Saranno a disposizione arcieri e fanti per insegnare agli interessati virtù e segreti di armamenti e tecniche di difesa con un taglio didattico e immediato.

Durante la giornata potrete applaudire: gli Sbandieratori Contrada “Borgo di Monticelli” da Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia; i vice campioni d’Italia “Lis” 2009; gli Arcieri e i rievocatori, nei panni delle figure storiche, della contrada “Porta San Francesco” di Parma; il Gruppo “I Gatteschi” di Genova; il gruppo “Joculatòres Lupi” (Giocolieri del Lupo Mansueto) anch’essi della “Porta” parmense; “Sibilla la Maga Blu” assai eccentrica e grottesca, quanto bonaria cartomante di corte.

Domenica 29 agosto è possibile seguire autonomamente il normale percorso del castello, segrete comprese: tutti i partecipanti saranno liberi godere a piacimento la giornata medievale e trascorrere tutto il tempo desiderato in castello. Tutti i giorni d’agosto il Castello è aperto dalle 10 alle 19; festivi dalle 10 alle 20.

Nel bookshop del Castello in vendita il volume “La Fortezza di Bardi” a cura della storica Mordacci

C’è la possibilità di portare a casa un ideale “pezzetto di fortezza”, ovvero acquistare nel bookshop del maniero – in corso di allestimento – il libro corredato da suggestive fotografie inedite dal titolo “La Fortezza di Bardi” a cura della storica Alessandra Mordacci. Si tratta dunque di un’occasione unica per poter prendere visione del volume, acquistarlo o prenotarlo.

L’attuale percorso di visita, prima che il Castello entri in fase di restauro, comprende: il corpo di guardia, l’androne, la ghiacciaia, le stalle, le grotte, le sale, il Museo della Civiltà Valligiana, le stanze dei vecchi mestieri, i camminamenti di ronda, le sale delle torture, la cucina; e ancora la piazza d’armi; la scalinata e il cortile d’onore; si può ammirare la parte residenziale; il cortile del pozzo e dall’esterno la torre del mastio. Una sala nella parte più antica del castello ospita attualmente una collezione di oggetti di tortura.

Si tratta di materiale appartenente a diverse epoche, dal periodo dell’Inquisizione al XVIII secolo, quando certe pratiche nei sistemi carcerari e negli interrogatori, fortunatamente, cominciarono ad essere abbandonate.

Per informazioni: Fortezza di Bardi, Via al Castello – 43032 Bardi
Telefono: 333.2362839

Bookmark and Share

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: