Rabbrividisco e mi arrabbio al pensiero


Bookmark and Share

Oggi la lettera di una coppia che ha visto Pietranera sparire, metro cubo dopo metro cubo. E’ giusto poter deturpare il paesaggio in questo modo? Il terreno, è momentaneamente di qualcuno, ma prima o poi tornerà ad altri e cosa troveranno? Un cumulo di ghiaia contaminata da amianto e un groppo devastato dagli scavi. L’uomo ha il diritto di distruggere il paesaggio in questo modo minando la salute nostra e di chi verrà? L’intelligenza non dovrebbe essere usata per trovare il modo più giusto nei confronti di tutti, presenti e futuri? La tecnica e la tecnologia in questo devono aiutarci. Non ci deve interessare una scienza che ci curi a colpi di medicina e chirurgia (per altro sempre più negata ai meno abbienti), interessante e utile è una scienza che eviti la malattia e che aumenti la qualità della vita di tutti.

Costageminiana Caberra

Siamo due sposi io, Mimma, ed Emilio che, da 18 anni ormai dopo la nostra permanenza a Parma
viviamo stabilmente a Caberra di Costageminiana frazione di Bardi.

Il paese si snoda in varie località quasi tutte situate di fronte alla roccia di Pietranera.
Cinquanta anni fa, come maestra elementare ho accettato di insegnare in montagna, proprio qui a
Costageminiana. Una parte determinante di questa decisione è stata la bellezza del paesaggio che ci
circonda. Ricordo che dalla finestra di quella casetta, sopra la scuola, a Caberra, si vedevano le cime
del groppo di pietra nera scure, in mezzo al verde boschivo che luccicavano al sole. Le paragonavo
alle guglie di cattedrali naturali. Poi, con uno dei figli di questa terra, mi ci sono anche sposata.
Quante volte in solitarie passeggiate o con amici siamo saliti a Pietranera !
Mi dicevano: “E’ valsa la pena rimanere qui, per l’ aria salubre, per la visione dei monti che fanno
da corona la paesaggio, per la gioia che si prova sostando fra i rari fiori, gli alberi, gli uccelli ….
assaporando la pace del silenzio”. Ma poi sono arrivate le macchine. Si sono arrampicate fin lassù
camion jeep scavatrici, ruspe devastando il territorio circostante e cavando fuori dalle rocce fibre
di amianto e polveri velenose non solo per gli abitanti del paese ma per tutti gli esseri viventi che
respirano. Se si sale ora a Pietranera si vede subito la mano violenta dell’ uomo. Fa impressione una
pianta sradicata che innalza le sue radici al cielo come invocando aiuto per lo scempio ricevuto. E
i camion che vanno e vengono spargono nell’ aria le loro micidiali polveri passando fra le case i
giardini le scuole gli edifici comunale ….
Una sola fibra che si respira non si vede e subito non si sente ma può, anche dopo vari anni,
provocare danni irreversibili nel nostro apparato respiratorio. Ogni mattina quando apro la finestra il
mio sguardo va a pietra nera e, trepidante, non vorrei mai vedere i fari lampeggianti delle macchine
al lavoro. Ma non e’ stato stabilito per legge che l’ amianto e’ velenoso ?
Dove sono allora coloro che “dall’ alto” dovrebbero tutelare l’ ambiente ?
Dove, coloro che “dall’ alto” dovrebbero tutelare la salute dei cittadini ?
Non rimangono che le nostre deboli voci che, pur essendo valide, non e’ concesso loro di essere
determinanti. Forse questi pensieri lasceranno il tempo che trovano ma non si dica più che la gente
non sa e non ne vuole sapere. Tutti sappiamo; e’ la paura che ci blocca. La paura poi di che cosa ?
Mi viene in mente l’ appello accorato di Giovanni Paolo II° “Non abbiate paura !” battersi per
la libertà e per la giustizia non deve far paura ! Dio ha creato le bellezze della Natura per noi,
rispettiamole e non mortifichiamole a nostro danno anzi godiamo dei benefici che ci regalano per la
nostra sopravvivenza ma per le generazioni future…

Mimma Emilio Dappie – loc. caberra 43032 bardi (PR)

Bookmark and Share

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: