Pale eoliche al passo del Santa Donna – aggiornamento


Le lobby dell’eolico non si arrendono, non bastano 175 osservazioni contro il loro progetto che, dopo essere state valutate, hanno portato a un parere contrario da parte degli enti preposti. Non basta la volontà dei cittadini, una azienda qualsiasi, italiana o no, può venire in Italia, in una delle poche valli poco impattate dalla presenza umana e cercare di imporsi a tutti i costi. E non ci vengano a raccontare che queste sono opere per l’interesse nazionale, interesse nazionale è ben altro e si può fare in ben altri modi. La conservazione dell’ambiente in un paese a vocazione turistica è uno di quei modi. Mettere pannelli fotovoltaici e/o di solare termico su qualsiasi tetto disponibile è un altro, di modi per fare l’interesse nazionale ce ne sono tanti e molti sono più razionali che costruire pale eoliche abnormi su qualsiasi crinale disponibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: